La Dermatite Atopica rappresenta una patologia complessa in quanto, generalmente, si manifesta in età pediatrica ma può scatenarsi per diversi fattori anche nell’età adulta e quindi cronicizzarsi; e si manifesta in zone del corpo che non necessariamente sono state a contatto con una sostanza o un elemento scatenante.

CERCHIAMO DI FARE CHIAREZZA SULLA DERMATITE ATOPICA.

Nella maggior parte dei casi, l’esordio della dermatite atopica avviene entro i primi anni di vita del bambino, mentre di rado questa malattia esordisce in età adulta o avanzata.

Nelle fasi iniziali, la dermatite atopica si manifesta con secchezza della pelle, arrossamento e prurito a livello del viso, delle gambe e del tronco.

Vi è la possibilità che la malattia scompaia con l’adolescenza ma, generalmente, la dermatite atopica tende ad avere un decorso cronico-recidivante, ovvero a periodi in cui la malattia sembra assopita si accompagnano episodi di riacutizzazione.

I SINTOMI, SPESSO CONFUSI CON QUELLI DI UNA SEMPLICE IRRITAZIONE.

I sintomi della dermatite atopica sono differenti e si manifestano in relazione alla tipologia di infiammazione, acuta o cronica, della pelle.

Il principale e più riconoscibile sintomo è sicuramente il prurito. Gli altri sintomi sono invece rappresentati da:

  • bollicine
  • arrossamenti
  • piccole vesciche
  • eruzioni cutanee
  • secchezza e desquamazione della pelle
  • lesioni eczematose

LE CAUSE

La dermatite atopica è una malattia multifattoriale in quanto le cause che la scatenano sono di diversa natura: l’origine si ricerca nella genetica, spesso se il genitore soffre di dermatite atopica nel 60% dei casi la trasmetterà al nascituro, oppure nello stato psicosomatico del soggetto, nell’ambiente circostante, nello stress, nelle infezioni cutanee o nell’esposizione a sostanze irritanti. In particolare, le componenti genetiche e ambientali agiscono quasi in simbiosi, potenziando l’iperattività infiammatoria della pelle verso gli allergeni.

CURE E TRATTAMENTI

La cura della dermatite atopica è rivolta principalmente a contenere i sintomi, le terapie devono essere, infatti, scelte in base alla gravità della condizione, all’età del paziente, al suo stato psicologico.

Non esistono cure risolutive della dermatite atopica in quanto patologia cronicizzante, per cui lo specialista sceglierà il trattamento più adatto per mitigare i disturbi. Si consigliano creme emollienti e molto idratanti per ridurre la secchezza cutanea.

A livello farmacologico:

  • antinfiammatori
  • cortisonici, utilizzati con moderazione
  • antibiotici, nel caso di infezione batterica

La dermatite atopica non è semplice da diagnosticare per tale ragione è sempre bene rivolgersi al dermatologo specialista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *